Il Club degli Autori - Concorsi Letterari - Montedit - Consigli Editoriali - Il Club dei Poeti
Pagine viste dal 1-5-2008: _____
I concorsi del
Club degli autori
I risultati dei
Concorsi del Club
Le Antologie dei
Concorsi del Club
Tutti i bandi per
data di scadenza
Tutti i risultati
Informazioni e
notizie utili
il Club
degli autori
il Club
dei Poeti
Consigli
editoriali
Editrice
Montedit
Club
news
 
 
 

Francesco Moro - Comune di Sartirana Lomellina 2004
VII Edizione

Ultimo aggiornamento: 28 Febbraio 2004
Clicca qui per il bando completo del concorso
Andamento del concorso:

Antologia – Clicca qui per vedere l’antologia

Premiazione – Si è tenuta il 5 giugno 2004 a la Pila del Castello di Sartirana Lomellina (PV).
Tutti i partecipanti hanno ricevuto una copia della rivista Il Club degli autori con i risultati del concorso.

Risultati

La Giuria della settima edizione del Premio di Poesia Francesco Moro Comune di Sartirana Lomellina, organizzato dalla Biblioteca Comunale di Sartirana Lomellina (PV) e dal Club dei Poeti della Lomellina con il patrocinio del COMUNE DI SARTIRANA e della PROVINCIA DI PAVIA e la collaborazione de Il Club degli autori, composta da Giancarlo Berton, sindaco del Comune di Sartirana Lom., prof. Luisa Denari; prof. Giuseppe Castelli; Severino Di Candia, scrittore, Umberto De Agostino, pubblicista e segretario del concorso, dopo attenta valutazione dei testi pervenuti ha stilato la seguente classifica finale:


  • Opera 1° classificata: “Alba” di Emanuela Corsello, Roma.


Vince Euro 150,00 – Targa del Comune di Sartirana – Pubblicazione di un libro di 32 pagine di cui le verranno assegnate 100 copie gratuite – Attestato – Pubblicazione del testo premiato sulla rivista Il Club degli autori e su Internet Club.it


  • Opera 2° classificata: “Il sentiero delle acacie” di Marilena Rimpatriato, Torino.


Vince Euro 100,00 – Targa del Comune di Sartirana – Pubblicazione di un quaderno di 16 pagine di cui gli verranno assegnate 50 copie gratuite – Attestato – Pubblicazione del testo premiato sulla rivista Il Club degli autori e su Internet Club.it


  • Opera 3° classificata: “Cane?” di Carlo Carrea, Stazzano.


Vince Euro 50,00 – Targa del Comune di Sartirana – Pubblicazione di un quaderno autocopertinato di 16 pagine di cui gli verranno assegnate 50 copie gratuite – Attestato – Pubblicazione del testo premiato sulla rivista Il Club degli autori e su Internet Club.it


  • Opera 4° classificata: “Dalla cuna della casa antica” di Giacomo Giannone, Mazara del Vallo
  • Opera 5° classificata: “A mia madre” di Elisa Poletti, Cameri
  • Opera 6° classificata: “La collana di perle” di Anna De Zuani, Pisano
  • Opera 7° classificata: “In..canto” di Marco Cassini, Milano
  • Opera 8° classificata: “Notte di San Lorenzo” di Claudio Bellini, Valenza
  • Opera 9° classificata: “Saluti da Baires” di Gianluca Chiarini
  • Opera 10° classificata: “Padre” di Gianni Fassina, Costarainera


Dal 4° al 10° classificati vincono Attestato di merito – Pubblicazione del testo premiato sulla rivista Il Club degli autori – Pubblicazione su Internet Club.it


Opere segnalate dalla Giuria con Attestato di merito:


  • Genesio Manera, Vigevano, “Corri uomo, non lasciarti soffocare”
  • Silva Alba, Robbio, “La pace nel mondo”
  • Massimiliano Romanello, Godiasco, “Occhi per la pace”
  • Francesco Perotta, Frattaminore, “Lacrime di Lela”
  • Marco Galvagni, Milano, “Scaglie di luce”
  • Maria Pina Natale, Messina, “Ultimo sentiero”
  • Mario D’Alise, Roma, “Una lacrima”
  • Carlo Molinaro, Torino, “Le vie”
  • Giovanni Dacò, Leggiuno, “Niente più rose…”
  • Cristiano Ravasi di Milano, con “Notte a Parigi”


PREMIAZIONE – La premiazione si è tenuta sabato 5 giugno presso la Pila del Castello di Sartirana Lomellina (PV).
Tutti i partecipanti hanno ricevuto una copia della rivista Il Club degli autori con i risultati del concorso.

Opere vincitrici

Emanuela Corsello

Opera 1^ classificata

Alba


Un lieve bagliore timidamente ritorna alla vita,
mentre il mare, ancora, stringe a sé il cielo in un unico e immenso colore,
nel sonno due mani si cercano e accolgono insieme il primo bacio del sole…
tutto è ancora silenzio…
è solo l’alba che ci abbraccia senza sfiorarci…


Marilena Rimpatriato

Opera 2^ classificata

Il sentiero delle acacie

Già fioriscono le acacie
tra i sentieri dei colli.

Cammino su scaglie di vento.
Il respiro del bosco inebria.
M’han condotta le viole in questo
luogo dove tutto è rimasto immutato e silente.

Le entità silvestri trattengono il fiato:
il sole sta mietendo ombre nei campi
preparati al risveglio inondando di luce il mio passo
e i narcisi appena schiusi.

Locanda di lucciole d’estate,
otre traboccante di fiori a primavera
altare dove s’addensano i sogni.

C‘è aria di ritorni
in questa distesa senza tempo in questa nicchia
conosciuta dove riecheggiano le speranze di ieri.

Silenziosa rugiada m‘è scesa dagli occhi.

Non c‘è più una bimba a sfogliar margherite,
ma una donna immersa nei fiori,
qui al sentiero delle acacie.


Carlo Carrea

Opera 3^ classificata

Cane?


Cane non ti ho mai voluto
per pigrizia egoismo indifferenza
ma ora grazie di essere qui
perché in pochi altri occhi
ho sentito sprofondare i miei
e trarmi oltre il tangibile vedere.
Cane spesso non pronuncio il tuo nome
in questo appellativo
trovo come una paura
un volerti tenere a distanza
perché non ti avvicini troppo
e mi parli nell’unico linguaggio
che ben intendo ma mai trovo
nelle mille parole quotidiane.
Cane dal tuo mondo separato
da così alti muri in apparenza
sei tu che vieni a me e non io
a leccarmi nella mano le ferite
non chiedi perché né vuoi sapere
da dove vengano e come siano fonde
ma dai un sollievo indefinibile
che rincuora in profondo
e aiuta a continuare.
Cane tu capisci quest’uomo
che ora parla raramente
perché sai ascoltare il respiro
e vedi oltre l’apparenza
da come ti comporti mi riveli
il mio umore interiore
che non trasuda dalla quotidiana maschera.
Cane non sei cane
ma specchio vivente
in cui l’anima vuole perdersi
per ritrovarsi.


Giacomo Giannone

Opera 4^ classificata

Dalla cuna della casa antica


Dalla cuna della casa antica
vedo alberi spogli
e limoni maturi
su rami piegati.


C‘è il freddo di sempre
nel vecchio cortile
acuto e pungente
ai soffi del vento.


Natale è vicino,
sui muri e sui tetti
c‘è l’esile ortica
e l’umile muschio.


Nelle stanze cadenti
c‘è un lieve respiro
e voci festose
di giochi lontani.


Elisa Poletti

Opera 5^ classificata

A mia madre

Ero sola,
mi hai preso con te,
mi hai cullato fra le tue braccai e
mi hai fatto provare ciò
che nessun altro sapeva darmi.
Una vita senza te non esisteva
ma,
come gli uccelli emigrano,
come le nuvole vengono trasportate via dal vento,
anche tu te ne sei andata.
Una piazza senza colombe,
un deserto senza sabbia
era la mia vita.
Ora,
solo un dolce aspro ricordo
illumina il mio cuore
come quella splendente luce
che,
quando appare,
in ogni scura parte
dà chiarore.


Anna De Zuani

Opera 6^ classificata

La collana di perle


Ad uno ad uno
infilo i ricordi
come
collana
di perle.


La indosserò
nel mio tramonto
e
nella calma di quel tempo,
con le mani quiete,
li sgranerò
per amarli
ad uno ad uno
e
di vetro
saranno diventati,
fragili
e
trasparenti,
di continuo accarezzati
da me
nelle vie in burrasca.


E nella calma di quel tempo
riderò
con te,
ovunque
tu
sarai.


Marco Cassini

Opera 7^ classificata

In..canto

Sotto quel telo attedne paziente,
in silenzio domanda con fare discreto,
d’esser destato da sonno latente,
sembrando che voglia svelarmi un segreto.

Un nuovo sussulto in me sta nascendo,
con lauto stupore accetto il suo invito,
ché ancora una volta sto riscoprendo
di ora l’antico piacere infinito.

Mi siedo, ci siamo, un istante soltanto,
un piccolo brivido, un lungo respiro,
poi finalmente, lenìto il suo pianto,
comincio di “do” un dolcissimo giro.

Sfiorano i tasti le dita leggere,
i bassi si fanno penosi e struggenti,
inquiete voci che non sanno tacere
diventano cupi ed eterni lamenti.

Le note più alte son fili di seta,
tantissime gocce di fresca rugiada,
sospese come una stella cometa
sembran sottili lame di spada.

Tutto il Creato così rifiorisce,
dal mare più calmo, alle altissime cime,
dentro la musica la vita rinasce
e in questo frangente è resa sublime.

Come un artista che la creta modella,
o la tela dipinta con sommo talento,
mai fu creata cosa più bella
di questo prezioso e divino strumento.


Claudio Bellini

Opera 8^ classificata

Notte di San Lorenzo


E si partiva
come navi al varo,
ebbri di quel succo dolce amaro
che secerne la vita.


Gli occhi parevano
tanti ombrelli colorati,
protesi verso un cielo
che incuteva paura
ed eccitava i pensieri
in eguale misura.


Noi eravamo la voce del silenzio
angeli in libera uscita,
nei vicoli il profumo
dei panni stesi al sole
era la bussola
dei nostri pensieri.


E si tornava la sera
con la voce roca,
ubriachi di sperperare
quell’adolescenza incosciente,
che non sarebbe più tornata
a sfiorarci l’anima.


Notte di San Lorenzo
con il fiato appeso
ad una stella,
con la bocca socchiusa
nella speranza di assaggiare
l’ultimo desiderio.


Gianluca Chiarini

Opera 9^ classificata

Saluti da Baires


C‘è un biglietto in scadenza
è in offerta speciale
non ti costerà caro
solo qualche sorriso.


È una pampa assolata
e le piante si sfogliano,
la tua foto sbiadita
luce sul comodino,
hai lo sguardo distante
che si perde tra i fiori,
il calore invernale
sta seccando i gerani.


Non so più dirti come
né quando né se ci saranno sere fresche,
sono più di tre anni ormai
respirando l’Atlantico
stappa questa bottiglia
allo scoccare del girono tal dei tali
ci berremo in un sorso
tutto il mare rimasto.


Qui nel porto di Baires
ho cercato per ore
quel tuo fare indeciso
nel cappotto marrone,
ho creduto in un segno
masticato illusione,
ci ritorno ogni sabato
tra la folla e il vapore.


...e non so più dirti quanto…


Gianni Fassina

Opera 10^ classificata

Padre


Padre
in questi tuoi ultimi giorni terreni
finalmente
abbiamo parlato.
Come sull’argine di un fiume
mi sono accampato nella tua stanza
per bere le tue fresche parole.
All’inutile rimorso
di tante stagioni trascorse
a confrontarsi
muti
è subentrata la gioia
di raccontare
ridendo
le piccole cose della vita.
Una serenità mai provata
è scesa dentro di me.
Adesso incredulo
so
che ci siamo ritrovati per sempre.


L'Albo d'Oro:
Premio di Poesia Francesco Moro - Comune di Sartirana Lomellina 2015 XVIII Edizione
Premio di Poesia Francesco Moro - Comune di Sartirana Lomellina 2014 XVII Edizione
Premio di Poesia Francesco Moro - Comune di Sartirana Lomellina 2013 XVI Edizione «Una Terra fatta d’acqua»
Premio di Poesia Francesco Moro - Comune di Sartirana Lomellina 2012 XV Edizione
Premio di Poesia Francesco Moro - Comune di Sartirana Lomellina 2011 XIV Edizione
Premio di Poesia Francesco Moro - Comune di Sartirana Lomellina 2010 XIII Edizione
Premio di Poesia Francesco Moro - Comune di Sartirana Lomellina 2009 XII Edizione
Francesco Moro - Comune di Sartirana Lomellina 2008 XI Edizione Premio di Poesia
Francesco Moro - Comune di Sartirana Lomellina 2007 X Edizione
Francesco Moro - Comune di Sartirana Lomellina 2006 IX Edizione
Francesco Moro - Comune di Sartirana Lomellina 2005 VIII Edizione
Francesco Moro - Comune di Sartirana Lomellina 2004 VII Edizione
Francesco Moro - Comune di Sartirana Lomellina 2003 VI Edizione
Francesco Moro - Comune di Sartirana Lomellina 2002 V Edizione
Francesco Moro - Comune di Sartirana Lomellina 2001 IV Edizione
Francesco Moro - Comune di Sartirana Lomellina 2000 III Edizione
Francesco Moro - Comune di Sartirana Lomellina 1999 II Edizione
Francesco Moro - Comune di Sartirana Lomellina 1998 I Edizione
 
 
I concorsi del Club . I bandi . I risultati . Per inserire un bando . Home . Archivio . Twitter . Privacy
© Copyright 1992-2020 Associazione Culturale Il Club degli autori - Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153