Il Club degli Autori - Concorsi Letterari - Montedit - Consigli Editoriali - Il Club dei Poeti
Pagine viste dal 1-5-2008: _____
I concorsi del
Club degli autori
I risultati dei
Concorsi del Club
Le Antologie dei
Concorsi del Club
Tutti i bandi per
data di scadenza
Tutti i risultati
Informazioni e
notizie utili
il Club
degli autori
il Club
dei Poeti
Consigli
editoriali
Editrice
Montedit
Club
news
 
 
 

Premio di Poesia Francesco Moro - Comune di Sartirana Lomellina 2012
XV Edizione

Ultimo aggiornamento: 10 Aprile 2014
Clicca qui per il bando completo del concorso
Andamento del concorso:
  • Andamento del concorso: Online l’Antologia del Premio che è stata spedita dal 5-02-2013 al 22-02-2013 – Spedite in data 09-11-2012 le bozze dell’Antologia del premio sulla quale saranno inserite le opere di poesia migliori selezionate dalla Giuria. Inviata in data 16-04-2012 la comunicazione agli autori ammessi all’antologia del Premio.
  • Premiazione: La cerimonia di Premiazione si è tenuta a Sartirana Lomellina domenica 22 luglio 2012 presso la Biblioteca Civica «Francesco Moro» di via Castello.
  • Risultati: Resi noti i risultati in data 3 luglio 2012. Tutti i partecipanti riceveranno una copia cartacea della Rivista Il Club degli autori con i risultati finali del premio ed i testi vincitori.
Risultati

Risultati della XV Edizione del Premio di Poesia Francesco Moro – Comune di Sartirana Lomellina 2012


La Giuria composta da Ernesto Prevedoni Gorone (Sindaco del Comune di Sartirana Lom.), Paola Camussoni (Presidente della Civica Biblioteca “Francesco Moro” di Sartirana Lomellina), prof. Luisa Denari, Franco Fasulo, Umberto De Agostino (Segretario del Premio), dopo attenta analisi delle opere pervenute ha così decretato:


Sezione Poesia in lingua:

  • Autrice 1^ classificata con Lettera a Dio: Paola Cenedese, Carbonera (Tv). Vince: Euro 100,00 – Targa del Comune di Sartirana – Pubblicazione di un libro di 32 pagg. edito dalla Casa editrice Montedit di cui 100 copie vengono assegnate all’autore – Attestato di merito – Pubblicazione della Poesia sulla rivista Il Club degli autori, sull’Antologia del Premio Sezione Poesia e su Internet
  • Autrice 2^ classificata con Tra le ali dei sogni: Stefania Pellegrini, Nus (Ao). Vince: Euro 70,00 – Targa del Comune di Sartirana – Pubblicazione di un libro di 32 pagg. edito dalla Casa editrice Montedit di cui 50 copie vengono assegnate all’autore – Attestato di merito – Pubblicazione della Poesia sulla rivista Il Club degli autori, sull’Antologia del Premio Sezione Poesia e su Internet
  • Autrice 3^ classificata con In giardino: Anna Perucca, Motta dei Conti (Vc). Vince: Euro 30,00 – Targa del Comune di Sartirana – Attestato di merito – Pubblicazione della Poesia sulla rivista Il Club degli autori, sull’Antologia del Premio Sezione Poesia e su Internet

  • Autrice 4^ classificata con La mensa di Giuda: Leila Gambaruto, Chieri (To)
  • Autore 5° classificato con Il male: Stefano Tonelli, Milano
  • Autore 6° classificato con Immagine sognata: Elio Lunghi, Manerba del Garda (Bs)
  • Autrice 7^ classificata con Quindici anni: Alba Silva, Robbio (Pv)
  • Autore 8° classificato con Codici: Massimo De Mellis, Sant’Anastasia (Na)
  • Autore 9° classificato con Inchiostro sull’anima: Salvatore Italia, Francoforte (Sr)

Dal 4° al 10° classificati: Attestato di merito – Pubblicazione della Poesia sulla rivista Il Club degli autori, sull’Antologia del Premio Sezione Poesia e su Internet


  • Premio Miglietta con “A mio padre” a Maria Grazia Lupetti, Parma. Vince: Euro 100,00 – Attestato di merito.
  • Premio Suor Maria Giorgetti con “Silente gioco d’estate” a Nicola Chinaglia, Spinimbecco (Vr). Vince: Euro 100,00 – Attestato di merito.


Opere Segnalate dalla Giuria e premiate con Attestato di merito:

  • “Giudizio universale” di Roberta Calò, Bari
  • “L’alba” di Elisa Bassi, Collecchio (Pr)
  • “L’ultimo istante” di Luca Gilioli, Modena
  • “Momenti” di Luigi Bernardi, Teolo (Pd)
  • “Nebbia” di Maria Rosa Dell’Angelo, Vignale Monferrato (Al)
  • “Non più, amore” di Danilo Marletta, Aci Catena (Ct)
  • “Rupe sul mare” di Nicola Maggiarra, Itri (Lt)
  • “Scivolano…” di Roberto Litterotto, Verona
  • “Semplicemente Anita…” di Giovanna Salucci, Cappelle dei Marsi (Aq)
  • “Tu sei Etel” di Emma Barberis, Cuneo


Sezione Poesia in vernacolo:

  • Autore 1° classificato con Da chi vedi la luna: Maurizio Cerri, Travacò Siccomario (Pv)
  • Autrice 2^ classificata con Par Tè: Adriana Giuseppina Montemartini, Gambolò (Pv)
  • Autrice 3^ classificata con Endromentèssi: Anna Perucca, Motta dei Conti (Vc)

Vincono: Prodotti tipici locali – Attestato di merito – Pubblicazione della Poesia sulla rivista Il Club degli autori, sull’Antologia del Premio e su Internet


La premiazione si terrà alle ore 10:30 di domenica 22 luglio 2012, presso la Biblioteca Civica «Francesco Moro» di via Castello a Sartirana Lomellina (Pavia).


Opere vincitrici



Paola Cenedese


Opera 1^ classificata


Lettera a Dio


Perdonami se oso attribuirti
sentimenti simili ai miei,
ma dentro mi nasce una domanda: «Come hai scelto Maria?»
Cosa ti avrà colpito di questa ragazza ebrea…
Forse a volte si appartava assorta,
dal gioioso chiacchierio delle compagne?
Avrai notato i suoi capelli lunghi,
trattenuti dal velo sulle spalle,
che scendevano a coprirle il viso
quando al pozzo
attingeva l’acqua.
Forse avrai notato i suoi silenzi,
quel suo vedere “oltre”,
la consapevolezza del mistero
che avrebbe avvolto la sua vita.
Ma certamente,
mentre pregava in solitudine,
tu già vedevi fiorire
quel sì sulle sue labbra.
Credo di aver capito
cosa ti ha spinto a scegliere lei
giovane donna tra tante:
anche tu,
l’Onnipotente
desideravi le braccia di una madre.




Stefania Pellegrini


Opera 2^ classificata


Tra le ali dei sogni


Ho posato i miei occhi
sul velo che offusca il cuore
come foglie
sul passo del vento,
cercando tracce
che brezze hanno dissipato.
Odore
d’ambrosia e miele
inutile richiamo
per questa notte
solitaria e buia.
Allora vestirò di stelle
tra le ali dei sogni
per illudermi
ancora
di vederti tornare.




Anna Perucca


Opera 3^ classificata


In giardino


L’acero del mio giardino
tende le grandi mani
ruba carezze al vento,
memorie d’altro tempo,
mi parla, sottovoce, di pace primordiale,
della terra giovane, al suo albore,
foresta silenziosa,
figlia d’antiche ere
del mondo senza ore.
Reca l’erba nuova del prato
un messaggio remoto di ostinata speranza
e la tartarughina che avanza,
frammento d’immense creature antenate,
tenero sasso vivente di poco, di niente,
separa la mente dal presente smanioso,
mai sazio e dallo strazio
della nostra storia feroce.
Nello spazio di uri giardino fiorito,
si può sognare, per un minuto,
un pianeta placato, abitato
da gentile specie vegetale
e da qualche mite animale … ..
un’illusione di armonia universale
reca l’oblio del fiore del loto. . . .
tace il tarlo che rode nel cuore,
in ascolto di un coro di rane,
del loro ipnotico inno d’amore.
Il sole osserva l’inganno
e, complice, frena il fulgore. . . .
conosce il mondo, ne vede il dolore
e si tuffa nel verde, a sparire … ..
manda l’ombra tra i rami, a lenire
ferite ben note di eterno travaglio,
nel beato esilio di un fresco giardino,
in abbracci di foglie.




Leila Gambaruto


Opera 4^ classificata


La mensa di Giuda


Venite, amici, alla mensa di Giuda,
mangiamo pane di marmo gelato,
beviamo assenzio ed ognuno s’illuda
che regni amore in un mondo dannato.


Venite, amici, alla fiera dei folli,
dove ogni cosa si può dare in pegno,
e nuovi cuori, se i vecchi son frolli,
noi troveremo, di pietra e di legno.


Venite, amici, alla scuola degli anni,
per calcolare chi fu più ingannato,
con nuovi cuori ed i vecchi malanni,
noi brinderemo al bel tempo truccato.


Venite, amici, alla chiesa dei santi,
per ritrovare perdono e innocenza,
e i vecchi cuori, d’amore sognanti,
saranno un pegno per far penitenza.




Stefano Tonelli


Opera 5^ classificata


Il Male


Mi fa male
il Male


e il dolore che costa.


Strazia il mio cuore
quella goccia dell’Universo
di lacrime e sangue
che deve fecondare
il fertile terreno della Vita.


Leggo Male e Dolore
in ogni forma vivente
e dolente


ottenebrata da caligini
di angosce e d’ignoranza.


Eppure insiste nella mia mente
un barlume di speranza:


non può essere solo
una cieca mattanza,
un orrore furente,
una divina latitanza.




Elio Lunghi


Opera 6^ classificata


Immagine sognata


Seguendo il volo di una rondine
mutata dal rombo in primavera,
sulla soglia fulgente dell’attesa
mi appari immagine sognata.


I tuoi occhi hanno ornato il cielo,
poi ti sei dissolta nelle nubi,
appese all’estremo dei tuoi fili
splendono ricche vasche di diamanti.


Vieni dal mare e con ciglia finte celi
l’emozione sotto le onde; un raggio
ardente illumina il tuo viso e l’ombra
che ti circonda si consuma.


Sei nascosta in un bozzolo dorato,
invano io nel mare ti cercavo,
nei sogni ti rifletti e poi scompari.




Alba Silva


Opera 7^ classificata


Quindici anni


Saltella il pensiero nel silenzio della notte
si aggroviglia con dolcezza
al ricordo di un tempo lontano; 1959,
quando, appena quindicenne, poco più di una bambina,
lasciai la mia casa parmense per la Lomellina,
a fare la mondina in una cascina del
“parsano” nel comune di Sartirana.
Il lavoro era faticoso, sempre curvi su se stessi,
i singhiozzi soffocati nel cuore, per la nostalgia della famiglia.
Si cantavano canzoni allegre, per lenire il dolore;
le bisce nere strisciavano fra le mie gambe bianche,
mentre le zanzare, felici, danzavano sul mio corpo
provocando dolore.
Poi, una mattina ci fu una gara di trapianto;
abbassai il capo, e, mani veloci,
piantine ben diritte, il lavoro ben fatto;
una preghiera nella mia mente camminava;
arrivai sull’argine, vincitrice.
Non seppi trattenere lacrime di gioia,
mentre udivo voci in coro: “Piccola ce l’hai fatta!”
Ero la più giovane di cento ottanta mondine;
centotrenta bresciane, e cinquanta parmigiane.
Poi, alla sera, la stanchezza si metteva in disparte,
e, ben vestiti, chi la gonna a fiori, o i calzoni attillati,
a piedi o in bicicletta, si andava nel comune di Sartirana,
a bere un caffé, o una cioccolata calda,
a scambiare qualche parola con i giovani del paese.
Ora, solo nostalgia,
nostalgia dei miei quindici anni.




Massimo De Mellis


Opera 8^ classificata


Codici


L’attimo t’incanta, mentre dissolve
e s’incontrano gli astri viso a viso,
a ponente, il fuoco arancio del disco
che cade, a levante granelli bianchi
sparsi nel tondo di giovane luna.


Tu rimani perplesso, con lo sguardo
sospeso: è un cielo pavone che gioca
o gli occhi – analfabeti – non leggono?


Lampi di sorpresa, ma non è raro
alzare il viso a inattesi ricami
come quei raggi d’oro che stillano,
talvolta, dalle nubi compiacenti


e sei dentro a un castello di fiaba,


o come l’attillato arcobaleno
vestito chic di sete variopinte
che sempre rapisce e strabilia.


Che dirà, quieto, quel prato di brezza
con velati discorsi di marzapane?
di certo parole sorelle, ambrosia


di una lingua non ancora compresa.




Salvatore Italia


Opera 9^ classificata


Inchiostro sull’anima


Romanzo che non ho mai scritto,
romanzo della mia vita;
romanzo della gente incontrata.
Parole dette e rimpiante;
parole mai scomparse dalla mia mente;
parole mai incise su un libro.


Romanza delle anime oscure;
romanza che risuona nel mio cuore;
romanza che deteriora la mia carne.
Parola mai compresa;
parola detta con rabbia a denti stretti;
parola detta nel tempo del dolore.


Questa stilografica d’argento,
acquaviva che brucia il mio cuore di lupo.
Questo inchiostro di fuliggine,
arianera che intasa i miei polmoni.


L’ironia di un dio burattinaio,
che muove i fili delle nostre vite.
Il flusso del sogno di Brahma,
che avvolge la materia inerte.


Ora siamo qui come una mandria di buoi.
Quel bimbo non c’è più nella sua cameretta.




Alberto Arecchi


Opera 10^ classificata


Oceano sconvolto


Andava la nave
sull’onda leggera
del mare di Giava
e l’uomo guardava
il vulcano fumante
nel cielo di giada.


Ma un’onda gigante
emerse improvvisa
dal mare profondo,
travolse la nave,
sommerse le terre,
sconvolse il mondo.


Ahi quale disastro
colpì l’arcipelago,
sommerse gli atolli
le isole dolci
un tempo
coperte
di palme fruscianti!


Il fondo marino
sconvolto dall’onda
ha reso i rifiuti
deposti dall’uomo:
orrendi siluri
riempiti di scorie.


Uomini muoiono
nel Corno d’Africa
sconvolto da guerre,
uomini muoiono
lungo le spiagge
trasformate in discariche.




Maurizio Cerri


Opera 1^ classificata Sezione vernacolo


Da chi vèdi la luna
(un mondo al buio)


Da chi vèdi ‘l màar cun la s-ciüma biänca
da chi vèdi ‘l su, negà in dl’àqua bujenta
da chi vèdi i föi balà al sunà dal vént
da chi vèdi i stèll impresiuši la not


da chi vèdi la lüna inargentà i campàgn
da chi vèdi tut queèl ca tam cuntat ti
Am piasaris, però, pudé vès da lì
par pruà una volta mì, a fa sugnà ti.




Traduzione

Da qui vedo la luna
(un mondo al buio)


Da qui vedo il mare con la sua schiuma bianca
da qui vedo il sole, annegare nell’acqua bollente
da qui vedo le foglie ballare al suono del vento
da qui vedo le stelle impreziosire la notte


da qui vedo la luna colorare d’argento le campagne
da qui vedo tutto quello che tu mi racconti
Mi piacerebbe però poter essere di lì
per provare una volta io a far sognare te.




Adriana Montemartini


Opera 2^ classificata vernacolo


Par Tè


Mé al gò bsogn ad tè
Vès in tè tot i mument
Strensàt sensa perdat
Par man su la stesa strà
Caminà, cur, burlà su e tiram su.


Cunà i bei ricord
Sta a rènta ai to pinser
Sensa pagura ad gnènt,
Sintì al to respir su la me spàla
Contenta, cun na buna cèera
Mé ag avrò bsogn par semper.




Traduzione


Per Te


Io ho bisogno di te
Essere in te tutti i momenti
Stringerti senza perderti
Per mano sulla stessa strada
Camminare, correre, cadere giù e tirarmi su.


Cullare i bei ricordi
Stare vicino ai tuoi pensieri
Senza paura di niente,
Sentire il tuo respiro sulla mia spalla
Contenta, col viso sereno
Io avrò bisogno per sempre.




Anna Perucca


Opera 3^ classificata vernacolo


Ëndromëntèssi


Standa ën sità, as podrà mai savéj
ë silenzio dla neucc ënt ij pais,
quand ën feura tut al tas
e la pas an cuna, ‘n sij so brass.
Ël lusor dël steli al bat ai vèdër, s’a l’è sren:
al bala ‘nsima ‘l certi, al riva al cheur,
a lo s-ciariss, lo slingëriss
e, pi sincer, al tròva arpòs.
Se ‘l cel l’è grev e al pieuv,
ël stissi j ‘han na vos ch’a la pasìa,
dasi, dasi, an fan su ‘nt la so magìa,
ëd sagrin, a n’i è pì mìa,
në sghijo via da dòss, as buta bass ël cros.


Ën col silenzio doss, ëncor da svëgg,
as fa virè la ment
ën sël prim scalin dla neucc:
a-i nass ël pentiment ‘d quaicòs,
as serca ardriss, da dent, ënt ël profond,
as veu salutè ‘l mond, cmà ‘l fuss n’amis.
Intant che la pieuva a la barbòta,
ël nòss pënsè as confond e al svapora:
a-i ven col’ora… d’ëntrè ‘nt ij sògn,
un pass për vòta.


Ma, prima ‘d sarè j’eucc,
insema a la campagna straca,
per volè ‘nt col bòsch, scondù e misterios,
màgich, incantà e falosch,
as capiss, ënt un moment… sospes e tant pressios…
ëd jessi ‘n sël mes, tra vita e mort:
as podrìa svigessi pu, cmà nent…
parëcc… la ment, sgagià cmà ‘l vent,
a la brassa e la ten strëcc
tut col ch’a-i è stacc,
tut col ch’i j’oma avù.



L'Albo d'Oro:
Premio di Poesia Francesco Moro - Comune di Sartirana Lomellina 2015 XVIII Edizione
Premio di Poesia Francesco Moro - Comune di Sartirana Lomellina 2014 XVII Edizione
Premio di Poesia Francesco Moro - Comune di Sartirana Lomellina 2013 XVI Edizione «Una Terra fatta d’acqua»
Premio di Poesia Francesco Moro - Comune di Sartirana Lomellina 2012 XV Edizione
Premio di Poesia Francesco Moro - Comune di Sartirana Lomellina 2011 XIV Edizione
Premio di Poesia Francesco Moro - Comune di Sartirana Lomellina 2010 XIII Edizione
Premio di Poesia Francesco Moro - Comune di Sartirana Lomellina 2009 XII Edizione
Francesco Moro - Comune di Sartirana Lomellina 2008 XI Edizione Premio di Poesia
Francesco Moro - Comune di Sartirana Lomellina 2007 X Edizione
Francesco Moro - Comune di Sartirana Lomellina 2006 IX Edizione
Francesco Moro - Comune di Sartirana Lomellina 2005 VIII Edizione
Francesco Moro - Comune di Sartirana Lomellina 2004 VII Edizione
Francesco Moro - Comune di Sartirana Lomellina 2003 VI Edizione
Francesco Moro - Comune di Sartirana Lomellina 2002 V Edizione
Francesco Moro - Comune di Sartirana Lomellina 2001 IV Edizione
Francesco Moro - Comune di Sartirana Lomellina 2000 III Edizione
Francesco Moro - Comune di Sartirana Lomellina 1999 II Edizione
Francesco Moro - Comune di Sartirana Lomellina 1998 I Edizione
 
 
I concorsi del Club . I bandi . I risultati . Per inserire un bando . Home . Archivio . Twitter . Privacy
© Copyright 1992-2017 Associazione Culturale Il Club degli autori - Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153