Il Club degli Autori - Concorsi Letterari - Montedit - Consigli Editoriali - Il Club dei Poeti
Pagine viste dal 1-5-2008: _____
I concorsi del
Club degli autori
I risultati dei
Concorsi del Club
Le Antologie dei
Concorsi del Club
Tutti i bandi per
data di scadenza
Tutti i risultati
Informazioni e
notizie utili
il Club
degli autori
il Club
dei Poeti
Consigli
editoriali
Editrice
Montedit
Club
news
 
 
 

Premio Letterario Internazionale Marguerite Yourcenar 2006
XIV Edizione

Ultimo aggiornamento: 30 Aprile 2006
Clicca qui per il bando completo del concorso
Andamento del concorso:

Antologia – La spedizione dell’antologia è finita il 19 luglio 2007.

Premiazione – Si è tenuta il 20 gennaio 2007 alle ore 15 30 a Melegnano (Milano) presso il Salone Predabissi in via Frassi 2 angolo via Predabissi.
Tutti i partecipanti hanno ricevuto una copia della rivista Il Club degli autori con i risultati del concorso.

Risultati

La Giuria della tredicesima edizione del Premio Internazionale di Poesia e Narrativa Marguerite Youcenar 2006 indetto da Il Club degli autori presieduta per la sezione Poesia da Maria Organtini (Presidente del Cenacolo poeti e artisti di Monza e Brianza) e per la sezione Narrativa da Massimo Barile dopo attenta valutazione delle opere pervenute ha designato i dodici finalisti di ciascuna sezione che sono diventati automaticamente i designatori dei vincitori. Ciascun finalista (contraddistinto da una lettera dell’alfabeto) ha ricevuto una copia delle opere degli altri undici finalisti e dopo averle lette ha espresso il suo giudizio sulle opere degli altri concorrenti elencandole in ordine di merito escludendo se stesso dalla classifica.


Ecco quindi la classifica finale:


SEZIONE POESIA


  • Opera 1^ classificata “Di nuovo partire” di Anna Maria Cardillo, Roma.


Vince la pubblicazione di un libro di 32 pagine di cui le verranno assegnate 100 copie gratuite – Targa di riconoscimento – Attestato di merito – Pubblicazione del testo premiato sulla rivista Il Club degli autori – Pubblicazione su Internet Club.it


  • Opera 2^ classificata “Sulla soglia dell’infanzia” di Sergio Baldeschi, Montecerboli (PI).


Vince la pubblicazione di un quaderno di 32 pagine di cui gli verranno assegnate 100 copie gratuite – Attestato di merito – Pubblicazione del testo premiato sulla rivista Il Club degli autori – Pubblicazione su Internet Club.it


  • Opera 3^ classificata “Metamorfosi” di Giovanni Formaggio, Canegrate (MI).


Vince la pubblicazione di un quaderno di 32 pagine di cui le verranno assegnate 100 copie gratuite – Attestato di merito – Pubblicazione del testo premiato sulla rivista Il Club degli autori – Pubblicazione su Internet Club.it


Vincono la pubblicazione di un quaderno di 16 pagine di cui verranno assegnate 100 copie gratuite – Attestato di merito – Pubblicazione del testo premiato sulla rivista Il Club degli autori – Pubblicazione su Internet Club.it i seguenti autori:


  • Opera 4^ classificatao “Estate” di Silvia Accorrà, Milano.
  • Opera 5^ classificata “E hai capito” di Oscar Quagli, San Fedele d’Intelvi (CO)
  • Opera 6^ classificata “Ancora sogni” di Giacomo Giannone, Torino.
  • Opera 7^ classificata “Pulviscoli di sogni” di Emilia Fragomeni, Genova
  • Opera 8^ classificata ex aequo “Il tuo mare fatto ghiaccio non cammina più” di Franco Cesarotto, Milano.
  • Opera 8^ classificata ex aequo “Ombre cinesi” di Franca Prosperi, Cologna Paese (TE).
  • Opera 10^ classificata “Monterosso” di Piera Maria Chessa, Oristano
  • Opera 11^ classificata ex aequo “I Trionfi delle Stagioni” di Daniel Riccio, Faicchio (BN).
  • Opera 11^ classificata ex aequo “Ti seguirò nel vento” di Gloria Venturini, Lendinara (RO).


SEZIONE NARRATIVA




Vince la pubblicazione di un libro di 32 pagine di cui le verranno assegnate 100 copie gratuite – Targa di riconoscimento – Attestato di merito – Pubblicazione del testo premiato sulla rivista Il Club degli autori – Pubblicazione su Internet Club.it




Vince la pubblicazione di un quaderno di 32 pagine di cui gli verranno assegnate 100 copie gratuite – Attestato di merito – Pubblicazione del testo premiato sulla rivista Il Club degli autori – Pubblicazione su Internet Club.it




Vince la pubblicazione di un quaderno autocopertinato di 32 pagine di cui le verranno assegnate 100 copie gratuite – Attestato di merito – Pubblicazione del testo premiato sulla rivista Il Club degli autori – Pubblicazione su Internet Club.it


Vincono la pubblicazione di un quaderno di 16 pagine di cui verranno assegnate 100 copie gratuite – Attestato di merito – Pubblicazione del testo premiato sulla rivista Il Club degli autori – Pubblicazione su Internet Club.it i seguenti autori:


  • Opera 4^ classificata “L’autunno del direttore“: http://www.club.it/autori/libri/stefano.colnaghi/racconto2.htmldi Stefano Colnaghi, Fara Gera D’Adda (BG).
  • Opera 5^ classificata Xamayca di Paola Cabiaglia, San Salvatore Monferrato (AL).
  • Opera 6^ classificata Monologo a due di Roberto Taurino, San Pancrazio Salentino (BR).
  • Opera 7^ classificata I melograni di Maria Chiara Firinu, Iglesias (CA).
  • Opera 8^ classificata La sabbia delle occasioni perdute di Matteo Tuveri Serci, Assemini (CA).
  • Opera 9^ classificata Come le mosche di Antonino Maio, San Giovanni La Punta (CT).
  • Opera 10^ classificata ex aequo Gli alieni di Domenica Colaianni, Valenzano (BA).
  • Opera 10^ classificata ex aequo Il Giardino delle Certezze di Carlo Caruso, Roma.


La cerimonia di premiazione si è svolta sabato 20 gennaio 2007 alle ore 15 30 a Melegnano (Milano) presso il Salone Predabissi in via Frassi 2 angolo via Predabissi. I premiati hanno ricevuto comunicazione a mezzo posta.


Opere vincitrici

Opera 1^ classificata

Anna Maria Cardillo

Di nuovo, partire…


Un atlante lasciato aperto
dice che è giunta l’ora
di sbriciolare i giorni
che mancano all’andare.
Pagine camminate in punta di matita
per terre dell’altrove
ripropongono ancora
lo stupore del partire
senza mettere in valigia
ciò che siamo
per ricomprarci nuovi,
barattando al mercato del villaggio
anime lise per suoni di campani.
Di nuovo andare
dove il sole fa il cambio con la luna
e ghirigori di stelle
scrivono in cielo
parole diverse da qui.
Dove le donne vanno scalze al fiume
e fanno figli in piedi,
dove i fiori profumano davvero
e l’acqua racconta l’acqua
a chi, con in tasca poche cose,
solo si siede e resta ad ascoltare.


Opera 2^ classificata

Sergio Baldeschi

Sulla soglia dell’infanzia


Scivoli di luce
e fiondate di rondini
bussano sul vecchio portone,
un’onda di spine n’avvolge i contorni
e lo scricchiolio
del legno fumante,
aroma l’aria di castagno…
lento prosciugarsi
della pioggia notturna.
Una lumaca bivacca
vicino alla maniglia rugginosa,
sembra sigillarne il tempo
con il suo bavoso inchiostro,
che luccica e disegna
briosi sentieri.
Impallinato da una sinfonia d’insetti,
strappo dalla carne
brividi di passato
e forasacchi di nostalgia…
verdi gocce,
appese sul maglione
ad imbrigliare sogni.
Sono di fronte a quel portone,
ma non vi entro,
il richiamo della farfalla fa paura,
l’infanzia respira e pulsa
oltre quella soglia,
folate d’immagini si propagano
dentro la mia mente,
l’anima cozza
e si sparpaglia sopra piume d’infinito.
Adesso… le mie ali d’Icaro sono tarpate,
il sangue dei prodigi si è aggrumato,
l’ingenuità del passero
è restata sulla fronda dei ricordi,
ed io… non volo più.


Opera 3^ classificata

Giovanni Formaggio

Metamorfosi

Qui, tra le braccia del tramonto
vivo le mie metamorfosi.
Slaccio le scarpe del giorno
l’anima trasuda di sole
odora di nuovo mosto
presagio di generose primavere.
Il cuore respira incensi
di resurrezione
s’abbandona ai silenzi della sera
ruba luce a quel prato
di stelle.
Qui, filo d’erba tra le braccia
della notte
mi sento pergamena
con preghiere antiche
vela d’oro
cullata dalla mano di Dio.


Opera 4^ classificata

Silvia Accorrà

Estate


Ma voglio dirti quanto sono stata felice
Lungo la via Boccea fra gli sterpi
A lato di una carreggiata larghissima
In discesa e salita, in ricerca
II deserto urbano È così che si dice
Sabato pomeriggio Si dice anche questo
Voglio dirti che è irraggiunta
Quella felicità che completa la mia nostalgia
Di adesso
Che sono lontana e le insegne dei gommisti
Sono un miraggio struggente
Voglio che tu senta la gioia assurda
Dei corrimano lucidati toccati appena
Delle terrazze in lontananza
E la nostra,
e il mio farmi preda se vorrai
e il sonno improvviso
e tutto quello che avresti potuto chiedermi
e non hai chiesto.


Opera 5^ classificata

Oscar Quagli


E hai capito
quando in campagna
straccia la burrasca si placa
e un sano cappio
appende l’oro al collo.
Prima della notte la natura
grida coi fili d’erba all’arsura
austera che tra i templi di tufo
appende l’oro al collo.
Una croce
non divide la luce,
la spande sulle panchine
sui muri e sulle ombre
che voltano una stagione e
appende l’oro al collo;
e devi gridare
finché l’assenza in cui
ti credono ti rende
invisibile
benché tu sia l’unica con
l’oro al collo.


Opera 6^ classificata

Giacomo Giannone

Ancora sogni


E noi si rimaneva ancora
a fantasticare di
città scoprire gente conoscere
mentre lo zaino di tela grezza
s’involava colmo
di sogni sul treno per Lione
e ci lasciava attoniti,
lì sulla banchina
della stazione.
Porta Nuova ampia solenne
ci aveva smarrito,
l’illusione rapito
Io ritornavo alla Cernaia,
tu partivi sicuro di ritrovare
il tuo sacco alla dogana.
Ora nel nuovo millennio
si sta sulla via Nizza,
si discute piacevolmente
Scorre il tempo,vaneggia la mente,
ancora Torino
sul nostro cammino,
sogni su treni volanti,
ancora sogni
su vetture fantasma.


Opera 7^ classificata

Emilia Fragomeni

Pulviscoli di sogni


Un rapido saluto e poi nei campi,
gli occhi sereni in un sussurro d’ombre,
il volto come quello di un fanciullo
in fiorire di sogni e di speranze,
le mani chiuse in carezze di preghiere.
Per lui parlava il vento, le nuvole
di spine, le mani di speranza ai
sofferenti, l’amore palpitante
alle pupille, il suo sorriso
che anticipava l’alba, la luce
penetrante dei suoi occhi.
Gli uomini tornavano dai campi,
la zappa stretta in mano con vigore,
compagni silenziosi il grano, l’orzo,
i semi che cadevano nei solchi ,
le rughe dell’argilla, senza canti,
il verde mormorare delle foglie.
Lui ascoltava dolce i loro cuori
e non svegliava dal sonno di speranza
animi semplici, pronti ad ascoltare
canti dal cielo azzurro degli uccelli,
tuffi di luce nelle fosse d’acqua…
Ma, appena solo, s’inginocchiava
sulle macerie aride del tempo,
l’anima frantumata dal silenzio,
un presagio di spine dentro il cuore,
con trapiantati fiori di gelo e semi
di dolore ed intrecciava al cielo
mani contratte in urlo muto, per figli,
che inesorabili inseguivano
“mortali” pulviscoli di sogni…


Opera 8^ classificata ex aequo

Franco Cesarotto

Il tuo mare fatto ghiaccio non cammina più


… sopra un treno di sola andata
sei partito senza avviso e biglietto
e mi manchi come la primavera in ritardo.
Ma so dove trovarti,
più Bruno.
Affacciato
alla finestra di una spiaggia dei Caraibi blu,
sulla veranda dei gerani che fioriranno edera per te,
nella casa vuota
pensieroso in ultimo
e sorridente per sempre
la tua vita di venti anni sempre
Resti,
non resti,
vivi sì,
in una foto che trattiene il respiro
ma a colori
non ti cancella dietro il marmo bianco
che ha fermato il treno di sola andata
e il tuo mare
fatto ghiaccio che non cammina più.


Opera 8^ classificata ex aequo

Franca Prosperi

Ombre cinesi


Echeggiano come vuoti
i miei passi nella notte,
tamburo dei miei pensieri
ora persi tra le umide case
di questo vicolo buio:
riparo ormai fumoso
nella nebbia fino al porto.
Dietro le alte finestre,
sagome indifferenti scorrono
ora confuse, ora nitide,
come ignare ombre cinesi
che accompagnano ancora
il mio cammino, mentre
rileggo il teatro della vita.
Una pellicola lungo questa via
scorre nei miei occhi appannati,
come lucida di pioggia o di pianto.
In fondo al porto una sirena,
richiamo per chi deve partire.


Opera 10^ classificata

Piera Maria Chessa

Monterosso


Salivo, insieme a te,
la lunga scala
che conduceva in alto,
a Monterosso.
Il muro, sul quale mi appoggiavo
tenendo la tua mano,
si affacciava sul mare trasparente,
e i versi del poeta
tornavano alla mente
malinconici o disperati,
carichi di umanità.
Eugenio lì, a narrare,
a ricordare
la tragedia vissuta,
i segni profondi
lasciati negli animi,
le ferite mai chiuse.
Con noi a parlar di poesia,
di muri a secco e cocci di bottiglia,
di Clizia e di Drusilla.
A raccontare
di bufere ed altro.


Opera 11^ classificata ex aequo

Daniel Riccio

I Trionfi delle Stagioni

Il verde colore della vita d’estate lentamente ingiallisce
languida e sconfìtta dalle seduzioni di un impudente scirocco.
che lucido sognatore ogni fremito baciando sopisce
nell’eco lontana e sfuggente dell’ultimo rintocco…
Bisbigliano insistenti le folte chiome su tristi pensieri
che vagabondo errante meditando trascino
frusciano su di me gialli parole di un perduto ieri
come ruggine piovono dolci sotto la mano di un inverno assassino…
Sovrano e signore di un silenzio cupo e pungente
messaggero gracile dagli occhi timidi ed il ventre rosso
non tralascia il tuo piede alcuna fonte o sorgente
perché sorga una dea a scrollarti il gelo di dosso…
Il canto solista del tempo andato si fa di nuovo concerto
candida veste morbida scopre esili caviglie nude
passo leggiadro che il paradiso porta dov’era il deserto
ogni corolla un tuo bacio riapre, nuova vita il tuo tocco dischiude…
Anche la luce si ferma estasiata vincendo la sera
per renderti omaggio in vigore e saggezza
dea venusta non sei più tu Primavera
e di nuova estate infondi nell’aria l’ebbrezza…


Opera 11^ classificata ex aequo

Gloria Venturini

Ti seguirò nel vento


Ti seguirò nel vento
e lì ti troverò, accanto al mio sogno.
Insieme andremo
tra i sentieri del mondo,
accoccolati da un’emozione d’amore.
Nulla ci sorprenderà
ed i tuoi occhi rimarranno
incisi nel mio cuore.
Ci vestiremo con i fili d’oro degli orizzonti,
così non avremo confini,
saremo uniti nella vita e nell’eternità.
Non ci farà paura
la sabbia del tempo che scorre veloce
nella clessidra del destino.
Respireremo profondamente
la realtà del nostro sogno,
giungeremo alla senilità, mano nella mano.
La pioggia danzerà per noi
ed il canto delle stelle
accenderà nel cielo una splendida notte.
Ringrazierò tutto il creato
per aver donato alla roccia del mio cuore inaridito,
il ristoro della tua acqua
e berrò con gioia perché tu possa
restare per sempre nella mia anima,
come una storia senza fine.
Ti seguirò nel vento
e lì ti troverò, accanto al mio sogno.


L'Albo d'Oro:
Premio Letterario Internazionale Marguerite Yourcenar 2017 XXV Edizione
Premio Letterario Internazionale Marguerite Yourcenar 2016 XXIV Edizione
Premio Letterario Internazionale Marguerite Yourcenar 2015 XXIII Edizione
Premio Letterario Internazionale Marguerite Yourcenar 2014 XXII Edizione
Premio Letterario Internazionale Marguerite Yourcenar 2013 XXI Edizione
Premio Letterario Internazionale Marguerite Yourcenar 2012 XX Edizione
Premio Letterario Internazionale Marguerite Yourcenar 2011 XIX Edizione
Premio Letterario Internazionale Marguerite Yourcenar 2010 XVIII Edizione
Premio Letterario Internazionale Marguerite Yourcenar 2009 XVII edizione
Premio Letterario Internazionale Marguerite Yourcenar 2008 XVI edizione
Premio Letterario Internazionale Marguerite Yourcenar 2007 XV edizione
Premio Letterario Internazionale Marguerite Yourcenar 2006 XIV Edizione
Premio Letterario Internazionale Marguerite Yourcenar 2005 XIII Edizione
Premio Letterario Internazionale Marguerite Yourcenar 2004 XII Edizione
Premio Letterario Internazionale Marguerite Yourcenar 2003 XI Edizione
Premio Letterario Internazionale Marguerite Yourcenar 2002 X Edizione
Premio Letterario Internazionale Marguerite Yourcenar 2001 IX Edizione
Premio Letterario Internazionale Marguerite Yourcenar 2000 VIII Edizione
Premio Letterario Internazionale Marguerite Yourcenar 1999 VII Edizione
Premio Letterario Internazionale Marguerite Yourcenar 1998 VI Edizione
Premio Letterario Internazionale Marguerite Yourcenar 1997 V Edizione
Premio Letterario Internazionale Marguerite Yourcenar 1996 IV Edizione
 
 
I concorsi del Club . I bandi . I risultati . Per inserire un bando . Home . Archivio . Twitter . Privacy
© Copyright 1992-2017 Associazione Culturale Il Club degli autori - Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153