Il Club degli Autori - Concorsi Letterari - Montedit - Consigli Editoriali - Il Club dei Poeti
Pagine viste dal 1-5-2008: _____
I concorsi del
Club degli autori
I risultati dei
Concorsi del Club
Le Antologie dei
Concorsi del Club
Tutti i bandi per
data di scadenza
Tutti i risultati
Informazioni e
notizie utili
il Club
degli autori
il Club
dei Poeti
Consigli
editoriali
Editrice
Montedit
Club
news
 
 
 

Premio Letterario Internazionale Città di Melegnano 2015
XX Edizione

Ultimo aggiornamento: 08 Settembre 2016
Clicca qui per il bando completo del concorso
Andamento del concorso:

  • La scadenza prevista del 30 settembre 2015 è stata prorogata al 10 ottobre 2015
  • Antologia In spedizione dal 30-06-2016 al 25-08-2016 – Spedite in data 29-04-2016 le bozze dell’antologia – Inviata in data 16-11-2015 la comunicazione agli autori ammessi all’antologia che conterrà le migliori opere di poesia presentate in concorso.
  • Resi noti i risultati.
  • La premiazione si è svolta sabato 30 gennaio 2016 dalle ore 15:00 presso l’Auditorium «Recagni» della Scuola Sociale Accademia delle Arti in via Marconi 21 a Melegnano con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale Assessorato alla Cultura.

  • Risultati


    La Giuria della XX Edizione del Premio di Poesia Città di Melegnano 2015, patrocinato dal Comune di Melegnano Assessorato alla Cultura, e presieduta da Benedetto di Pietro, per la poesia e Alessandra Crabbia, per la narrativa, rende noti i risultati:


    Sezione Poesia:

    • Opera 1^ classificata: «Cambi di stagione» di Angela Dipasquale, Chiaramonte Gulfi (Rg).
      Questa la motivazione della Giuria: «Da giovani innamorati il mondo ha un sapore diverso: tutto viene accettato, anche il miscuglio improbabile degli odori di melone e caldarroste con il lezzo di fogne e di puttane. Col passare degli anni tutto diventa ordinario e gli elementi che prima ispiravano poesie ora non suscitano più nulla. La fine della giovinezza porta ad un comportamento abitudinario, “Ora dopo l’amore c’è freddo”, e si diventa oggetti, come le “poche cose che tengo in giro / nonostante i cambi di stagione”. L’affermazione mi sembra ovvia: l’amore ha bisogno di essere coltivato, vissuto giorno dopo giorno, ma la riflessione porta alla considerazione di doverne rivalutare il concetto, che ora dovrà diventare solidarietà e comprensione reciproca». Benedetto Di Pietro
      Vince Targa Città di Melegnano – Pubblicazione di un Libro di 32 pagine edito dalla casa editrice Montedit con assegnazione gratuita di 100 copie all’autore – Pubblicazione dell’opera premiata sulla rivista Il Club degli autori, sull’Antologia del Premio e sul sito Internet del Club degli autori – Attestato di merito.
    • Opera 2^ classificata: «Un uomo dal cuore fanciullo» di Sergio Baldeschi, Montecerboli (PI).
      Questa la motivazione della Giuria: «Vi sono luoghi che il poeta considera “giacimenti di sogni sepolti”, sono i luoghi dell’infanzia e le soffitte in cui vanno a finire tutti i giocattoli. In questa lirica, con un meccanismo di reciprocità, un vecchio cavallino di latta ritrova il bambino di allora e lo rimprovera di averlo dimenticato. Il poeta si giustifica dicendo che ora veste la corazza del tecnico “fatta di tuta ed elmetto / e nel torpore di una vita ordinaria, / sconta la sua dolce pena”. Si sono invertiti i ruoli e il poeta annota che da bambino “nel nulla trovavo tutto” invece ora nel tutto, nel benessere, non trova nulla. A differenza del sogno, la realtà del vivere quotidiano è diversa, qui “i grandi stupratori / fanno la storia e vendono illusioni”, la televisione ci sommerge e ci annebbia la mente. È molto bella la chiusura della lirica in cui il poeta si rivolge al giocattolo chiedendogli la promessa di non ridere di lui se è rimasto col cuore di fanciullo. È noto che la poesia nasce proprio dal fanciullino che c’è in noi». Benedetto Di Pietro
      Vince Pubblicazione di un Libro di 32 pagine edito dalla casa editrice Montedit con assegnazione gratuita di 50 copie all’Autore – Pubblicazione dell’opera premiata sulla rivista Il Club degli autori, sull’Antologia del Premio e sul sito Internet del Club degli autori – Attestato di merito.
    • Opera 3^ classificata: «Finisterre» di Dario Marelli, Seregno (Mb).
      Questa la motivazione della Giuria: «Il poeta si trova a Finisterre, località sul mare. Il cuore, invecchiato dai molti ricordi, al crepuscolo dell’avventura umana, “arde come una vecchia quercia / nella fiamma che sbreccia i ricordi”. È l’ora del tramonto sulla scogliera, e quella località gli bisbiglia parole di reminiscenza della passata giovinezza, ma l’oggetto della meditazione è di natura esistenziale. Scende la sera e la bellezza del luogo è tale che nel mare oltre al cielo si specchia perfino il paradiso. Fra le rocce si sente la brezza e nel tramonto si resta accecati dal richiamo magico di Finisterre. La natura ha il potere di suscitare emozioni e di condurre l’uomo ad uno stato di vigile estasi». Benedetto Di Pietro
      Vince Pubblicazione di un Quaderno di 32 pagine edito dalla casa editrice Montedit con assegnazione gratuita di 50 copie all’Autore – Pubblicazione dell’opera premiata sulla rivista Il Club degli autori, sull’Antologia del Premio e sul sito Internet del Club degli autori – Attestato di merito.
    • Opera 4^ classificata: «Un libro» di Giuseppe Terranova, Muggiò (MB).
      Questa la motivazione della Giuria: «Un libro, anche se usato e sgualcito, ha la capacità di farci capire tante cose e di riportare in vita favole racconti di eroi apprese da ragazzi, ma anche nozioni importanti per la vita. Il poeta si rifà ad un libro che lo riporta ai giorni di liceo quando gli scioperi si mescolavano con la filosofia e le crisi esistenziali, e credeva ancora agli ideali, ignaro che ormai erano roba superata. Da uomo adulto, realizza che tutti quegli ideali sono rimasti ingabbiati dalla rabbia “nei liquidi crocevia” della maturità, tra le mani resta il libro come un “riassunto di sogni”. L’idealismo e la purezza del pensiero giovanile in genere si scontrano con la realtà della vita, che è molto diversa». Benedetto Di Pietro
    • Opera 5^ classificata: «Un udire nuovo» di Lucia Ingegneri, Monza (Mb).
      Questa la motivazione della Giuria: «La poetessa giustifica il ricorrere di certi suoi pensieri (“nel mare del mio vivere / la vibrazione dell’incanto, / la magia delle favole”) ogni volta che si trova in un’oasi di quiete. Là, gli uccelli volano felici e liberi nell’aria della campagna, e portano l’uomo a riflettere sulla sua condizione. In tali occasioni, i suoni dell’aria e della terra suscitano emozioni ed ispirano parole universali di poesia. La natura ha un insuperabile potere evocativo ed ispiratore». Benedetto Di Pietro
    • Opera 6^ classificata: «Idillio» di Giorgia D’Aversa, Bellusco (Mb).
      Questa la motivazione della Giuria: «Passare una notte d’amore in un luogo nuovo ha il sapore di sogno. Il risveglio sarà lungo e sarà la luce del giorno a riportare gli amanti alla realtà, sarà il sole unico “spettatore” di quel idillio. Poesia delicata che descrive a mezza voce sentimenti intimi ed universali, senza sconfinare nello scontato o nel licenzioso». Benedetto Di Pietro
    • Opera 7^ classificata: «Invidia» di Vincenzo Filannino, San Giorgio Canavese (To).
      Questa la motivazione della Giuria: «Dopo aver dato indicazioni sullo scenario, il poeta rivolge il pensiero alla persona amata che non c’è più e dichiara di invidiare il sole e il mare che ogni giorno potevano permettersi di baciarla, così ora possono continuare a serbare il ricordo dei suoi sorrisi e dei “grandi occhi scuri / che sorridevano alla vita”. Il poeta ne esalta le virtù e l’altruismo, ma serba rancore verso il sole e il mare che hanno potuto godere più a lungo di quella presenza, contrariamente a ciò che non è stato riservato a lui. Una poesia celebrativa che evidenzia come i rimpianti spesso hanno origine dai nostri comportamenti, voluti o inconsapevoli». Benedetto Di Pietro
    • Opera 8^ classificata: «Com‘è brinata l’erba stamattina» di Maria Libera Vessecchia, Bergamo.
      Questa la motivazione della Giuria: «Il momento ispiratore della lirica è il paesaggio d’inverno: la brina, il cielo, i tetti innevati, il silenzio nelle strade, qualche pettirosso. Due vecchi seduti davanti all’osteria cercano di approfittarne del sole bevendo un bicchiere di vino mentre raccontano il loro passato. Anche gli alberi spogli cercano di svegliarsi, ma ancora devono limitarsi a veder cadere le ultime foglie rattrappite. La città, “stesa sui colli e s’apre / come un’amante, all’abbraccio del sole”. Un bel quadretto invernale descritto con versi solari». Benedetto Di Pietro
    • Opera 9^ classificata: «Meglio non dire…» di Anita Pillinini, Mossa (Go).
      Questa la motivazione della Giuria: «La vita è fatta anche di segreti da custodire con cura ed altri da dimenticare; ma vi sono situazioni in cui è meglio tacere, evitare di agire, non scrivere nulla. Con la fantasia possiamo viaggiare attraverso mondi sperduti e creare momenti di realtà virtuale, ma spendiamo energie inutilmente perché tutto finisce come bolle di sapone. L’autrice afferma che queste sono le “cose strane della vita”. Va detto però che sono le stesse cose che appartengono al sogno e che si rivelano necessarie per la salute mentale». Benedetto Di Pietro
    • Opera 10^ classificata: «La biondina del primo banco» di Fabiano Braccini, Milano.
      Questa la motivazione della Giuria: «Gli innamoramenti della prima giovinezza sono i più duraturi, ma spesso sono interrotti dalle scelte della famiglia. Il poeta fa riferimento ad un amore tra compagni di scuola, ricambiato e poi interrotto. Attribuisce alla lontananza il comportamento di oblio e per converso ciò che il tempo opera negli individui, che guarisce il dolore, ma lascia il dubbio di avere perduto una parte del “sapore fragrante della vita”. In fondo questa è la vita e il rimpianto è un suo frutto». Benedetto Di Pietro


    Dal 4° al 10° classificato vincono: Attestato di merito – Pubblicazione della poesia sulla rivista Il Club degli autori, sull’Antologia del Premio con assegnazione di due copie del volume e sul sito Internet del Club degli autori


    Sezione Narrativa:

    • Opera 1^ classificata: «Truro» di Mauro Carlo Mattiolo, Cavaria con Premezzo (Va).
      Vince Targa Città di Melegnano – Pubblicazione di un Libro di 32 pagine edito dalla casa editrice Montedit con assegnazione gratuita di 100 copie all’autore – Pubblicazione dell’opera premiata sulla rivista Il Club degli autori, sull’Antologia del Premio e sul sito Internet del Club degli autori – Attestato di merito.
    • Opera 2^ classificata: «Il vecchio e la bambola» di Eugenio Miosi, Bagheria (Pa).
    • Opera 3^ classificata: «L’ultima Lucky Strike prima di dormire» di Cosimo Gentile, Benevento.
    • Opera 4^ classificata: «Il giorno in cui assassinarono Kennedy» di Massimo Martinelli, Capraia e Limite (Fi).
    • Opera 5^ classificata: «Bizzarra mania» di Maddalena Frangioni, Segrate (Mi).
    • Opera 6^ classificata: «La vaniglia di Sam» di Sibyl Von der Schulenburg, Trezzano Rosa (Mi).
    • Opera 7^ classificata: «Nozze di guerra» di Valeria Ongaro, Venezia – Mestre (Ve).
    • Opera 8^ classificata: «Dolce commiato» di Carla Vinazza, Genova.
    • Opera 9^ classificata: «Ascolta… il Vento» di Ferdinando Romito, Diamante (Cs).
    • Opera 10^ classificata: «Tracce di colazione» di Ermanno Gelati, Legnano (Mi).


    Dal 2° al 10° classificato vincono: Attestato di merito – Pubblicazione del racconto in Volume Antologico dei racconti vincitori della sezione Narrativa, edito dalla casa editrice Montedit con assegnazione di 5 copie gratuite a ciascun Autore – Pubblicazione del racconto sul sito Internet del Club degli autori – Attestato di merito.


    Opere Segnalate dalla Giuria con attestato di merito:

    • «Lucciole» di Domenico Bologna, Lodi.
    • «Mare mortum» di Gabriel De Paris, Milano.
    • «Il profumo dei gelsomini» di Silvia Marini, Tirrenia (Pi).
    • «L’ultima corsa» Simone Molino, Canobbio (TI) – Svizzera.
    • «La valigia rossa» Marina Scrivani, Casella (Ge).


    La premiazione si terrà sabato 30 gennaio 2016 alle ore 17:00 presso l’Auditorium «Recagni» della Scuola Sociale Accademia delle Arti in via Marconi 21 a Melegnano con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale Assessorato alla Cultura. Gli Autori premiati riceveranno comunicazione a mezzo lettera.


    L'Albo d'Oro:
    Premio Letterario Internazionale Città di Melegnano 2017 XXII Edizione
    Premio Letterario Internazionale Città di Melegnano 2016 XXI Edizione
    Premio Letterario Internazionale Città di Melegnano 2015 XX Edizione
    Premio Letterario Internazionale Città di Melegnano 2014 XIX Edizione
    Premio Letterario Internazionale Città di Melegnano 2013 XVIII Edizione
    Premio Letterario Internazionale Città di Melegnano 2012 XVII Edizione
    Premio Letterario Internazionale Città di Melegnano 2011 XVI Edizione
    Premio Letterario Internazionale Città di Melegnano 2010 XV Edizione
    Premio Letterario Internazionale Città di Melegnano 2009 XIV Edizione
    Premio Letterario Internazionale Città di Melegnano 2008 XIII Edizione
    Premio Letterario Internazionale Città di Melegnano 2007 XII Edizione
    Premio Letterario Internazionale Città di Melegnano 2006 XI Edizione
    Premio Letterario Internazionale Città di Melegnano 2005 X Edizione
    Premio Letterario Internazionale Città di Melegnano 2004 IX Edizione
    Premio Letterario Internazionale Città di Melegnano 2003 VIII Edizione
    Premio Letterario Internazionale Città di Melegnano 2002 VII Edizione
    Premio Letterario Internazionale Città di Melegnano 2001 VI Edizione
    Premio Letterario Internazionale Città di Melegnano 2000 V Edizione
    Premio Letterario Internazionale Città di Melegnano 1999 IV Edizione
    Premio Letterario Internazionale Città di Melegnano 1998 III Edizione
    Premio Letterario Internazionale Città di Melegnano 1997 II Edizione
    Premio Letterario Internazionale Città di Melegnano 1996 I Edizione
     
     
    I concorsi del Club . I bandi . I risultati . Per inserire un bando . Home . Archivio . Twitter . Privacy
    © Copyright 1992-2017 Associazione Culturale Il Club degli autori - Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153