Il Club degli Autori - Concorsi Letterari - Montedit - Consigli Editoriali - Il Club dei Poeti
Pagine viste dal 1-5-2008: _____
I concorsi del
Club degli autori
I risultati dei
Concorsi del Club
Le Antologie dei
Concorsi del Club
Tutti i bandi per
data di scadenza
Tutti i risultati
Informazioni e
notizie utili
il Club
degli autori
il Club
dei Poeti
Consigli
editoriali
Editrice
Montedit
Club
news
 
 
 

Premio Letterario “Maria Maddalena Morelli: Corilla Olimpica” – Città di Pistoia
II Edizione

Ultimo aggiornamento: 17 Dicembre 2018
Clicca qui per il bando completo del concorso
Andamento del concorso:

Resi noti i risultati.

Risultati

Pistoia, 7 Novembre 2018


Il presidente del Premio Maria Maddalena Morelli “Corilla Olimpica” – città di Pistoia

  • vista e approvata la validità di tutti i partecipanti al Premio;
  • vista e approvata la validità dei voti della commissione giudicatrice, composta da: Andrea Bassani (poeta), Gabriella Grande (poetessa), Ernesto Marchese (critico letterario), Marco Marchi (critico letterario ed ex docente universitario), Erika Bertelli (dottoranda in letteratura italiana), Giacomo Trinci (poeta) e dallo stesso presidente Matteo Mazzone (dottorando in linguistica italiana);

Decretai vincitori delle quattro categorie, rispettivamente:
Categoria A (scuole elementari): primo premio assoluto a Elena Mora (Parma);
Categoria B (classi medie): primo premio assoluto a Gabriel Tagliabue (Cureglia, Svizzera);
Categoria C (istituti superiori): primo premio assoluto Annalisa Bandoni (Pietrasanta, LU);
Categoria D (adulti):
  • Primo Premio a Rita Parravicini (Grosseto);
  • Secondo Premio a Flavio Provini (Milano);
  • Terzo Premio a Maurizio Bacconi (Castel del Piano, GR);

  • Segnalazione di Merito
  • Gianni Rossini (Scicli, RG);
  • Laura di Biase (Genova).


La Cerimonia di Premiazione, patrocinata dal Comune di Pistoia, dalla Provincia di Pistoia e dalla Regione Toscana, si terrà venerdì 7 Dicembre 2018, ore 21:00 presso la Sala Maggiore del Comune di Pistoia.


Opere vincitrici

Poesie Vincitrici

Categoria A (scuole elementari):
primo premio assoluto a Elena Mora (Parma) – 11 anni

L’ultima Luce
Voglio vedere la luce
Vederla veloce
Toccare le stelle
Non son poi così belle
Voglio volare
Senza cadere
Senza risparmiare
Chi non vuole sognare
Siamo le ultime luci
Tra belve feroci
Prima che tramonti il sole
E restiamo da sole…




Categoria Adulti
Categoria B (classi medie):
Primo premio assoluto a Gabriel Tagliabue (Cureglia, Svizzera) – 12 anni

Morte in Vita
Non so se nel canto di mille sogni
Se in un mondo di umili fogli
Se nel dire del mio unico mattino
S’ode il pianto
S’ode il grido.
Io riconosco
Che nella mia sola esistenza
Non sono che una goccia
Nell’are dei sognatori.
Noi non siamo che
Un unico fiume
Nell’oceano della speranza.
Qui non s’ode alcun grido,
qui non s’odono
lacrime di anime perdute.
Qui s’ode il sonoro parlato
Di persone.
Qui
S’ode la vita.




Categoria Adulti
Categoria C (istituti superiori):
primo premio assoluto Annalisa Bandoni (Pietrasanta, LU) – 17 anni

Campo di Fiori Gialli
Tenterò di trattenere,
con qualche goccia di nero inchiostro,
l’essenza di meritevoli ricordi,
già ai bordi sfumati
dai soffi del tempo.

Impregnerò
Di polline e mirtilli
Queste immacolate pagine,
affinchè quel pomeriggio di maggio
possa sostare all’ombra della carta ingiallita;

Le costellerò di petali d’ambra,
quelli che si appiccicavano ai vestiti
e si intrecciavano ai capelli.

Odore di erbe selvatiche
E terra umida.

Raggi d’arancio
Dietro ad alte spighe d’erba,
che ondeggiavano al suono
di una melodia da noi percepibile.

E dunque balla,
volteggia
e ridi con me, ti prego,
fino a che il sole
non cadrà a terra addormentato.




Categoria Adulti
Primo Premio a Rita Parravicini (Grosseto)

Autobiografia – Sei come un libro aperto! –
Questo dicono di me, ma io non lo penso.
Un libro, si, forse lo sono, ma chiuso,
allineato insieme ai miei simili,
negli scaffali della biblioteca della vita.
Stiamo tanto stretti
Che mi è difficile leggere come siamo dentro, io e gli altri.
Vedo le copertine dei miei vicini,
ruvide di cartone o lisce, in vera pelle.
Ne annuso gli aromi,
sorgendomi leggo un nome,
un titolo sbiadito sulla costola.
Per qualche tempo mi hanno tolto
Dall’ordinata fila i miei lettori.
Hanno sfogliato le mie pagine:
certi alunni hanno trovato in me
numeri e figure,
come funzionano il cuore e
la spirale della formula chimica della vita.
Alcuni uomini, togliendomi la polvere di dosso,
mi hanno portato fuori per un po’ di tempo,
magari in tasca,
facendomi assaporare il fascino
di essere di tanto in tanto accarezzata
nel girare le mie pagine nascoste.
Poi mi hanno lasciato di nuovo in biblioteca,
disorientata, cambiandomi di posto nel catalogo.
Alcune donne mi hanno letto,
ma solo nelle prime pagine
per paura di scoprirsi uguali a me.
Ora ho deciso di venir via dagli scaffali.
Da domani, senza aspettare di essere prescelta,
sarò un e-book tecnologico,
una prima pagina sempre illuminata,
basterà sfiorarmi e … cambierò look.




Categoria Adulti
Secondo Premio a Flavio Provini (Milano)

Viaggio nel mio mare
lirica in rima incrociata

Ho dismesso le paure e il lamento
Issato vele bianche verso Oriente
Sbirciato oltre i veti della mente
Seguito i gabbiani controvento.

Così mi son trovato tra le stelle
Un calcio a ieri, il binocolo sul domani
Il timone del coraggio fra le mani
A guidarmi per rovesci a catinelle.

Volevo un’emozione, non una meta
Lo star a galla un pelo sopra l’infinito,
essere mozzo o capitano ardito
la mano di scorza, il cuore di seta.

Magari un giro per tornare a sera
Diventar Ulisse o restar Nessuno,
sgranar i miei dubbi, ad uno ad uno
cercar retate d’oro o peste nera.

Covavo un urlo nella finta pace
Dentro il silenzio il fragore del tuono,
mi mancava del cuore il suono,
il vagito del bambino che ora tace.

Che superbi i canti delle sirene
Fra spettri di meduse a fil di mare!
E il saluto dei delfini alle lampare
Mentre il sole sgualciva le gomene…

E ho ammiccato alle tinte artificiali
Ma all’indaco ho scelto il cremisi,
ho affogato sogni, schiuso sorrisi
dubitando dei credo occidentali.

Ho assaggiato tempeste amare
Le ho addolcite d’una sana ironia,
ne resta adesso una vaga nostalgia
simulacro e forza nel mio navigare.

Ed ora ignoro i nodi del destino:
sarà approdo o dialogo con Dio,
Apocalisse o requiem dell’Addio?
La luna è lì, curiosa fa capolino.




Categoria Adulti
Terzo Premio: Maurizio Bacconi (Castel del Piano, GR)

Le parole che non ho
Ho cercato
In questo fitto canneto
Di emozioni sovrapposte,
ho percorso
infinite strade bianche
a contare i sobbalzi
arrivati nel cuore,
ho dato voce
a chi se n’è andato
incontrandomi un giorno
senza passare invano
perché dentro questa penna
nessuno muore davvero,
ho tirato su il secchio
dal profondo di un pozzo
di acqua sporca
a volte non ritrovo
il me stesso voluto
nel tacito disaccordo
delle ombre ridondati
ma basta un sorriso
e il tramonto di questa stagione
per donarti finanche
le parole che non ho…

Risultati di tutte le edizioni del concorso:
Premio Letterario “Maria Maddalena Morelli: Corilla Olimpica” – Città di Pistoia II Edizione
 
 
I concorsi del Club . I bandi . I risultati . Per inserire un bando . Home . Archivio . Twitter . Privacy
© Copyright 1992-2018 Associazione Culturale Il Club degli autori - Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153