Il Club degli Autori - Concorsi Letterari - Montedit - Consigli Editoriali - Il Club dei Poeti
Pagine viste dal 1-5-2008: _____
I concorsi del
Club degli autori
I risultati dei
Concorsi del Club
Le Antologie dei
Concorsi del Club
Tutti i bandi per
data di scadenza
Tutti i risultati
Informazioni e
notizie utili
il Club
degli autori
il Club
dei Poeti
Consigli
editoriali
Editrice
Montedit
Club
news
 
 
 

Premio Internazionale di Poesia Città di Monza 2018
XX Edizione

Ultimo aggiornamento: 24 Novembre 2020
Clicca qui per il bando completo del concorso
Andamento del concorso:

La data di scadenza prevista del 30-08-2018 è stata prorogata al 20-09-2018

  • Antologia del Premio Internazionale di Poesia Città di Monza 2018 Spedita dal 20-06-2019 al 01-09-2019 – Spedito le bozze dell’Antologia in data 15-04-2019 – Inviata in data 19-10-2018 comunicazione a mezzo Posta agli autori ammessi all’antologia del Premio
  • La Giuria rende noti i risultati – La valutazione delle opere è iniziata in data 09-10-2018.
  • La cerimonia di premiazione si è svolta sabato 19 gennaio 2019 alle ore 16:30 presso lo spazio URBAN CENTER Binario 7 – Sala Espositiva – via Filippo Turati, 6 Monza.



Risultati

Risultati XX Premio Internazionale di Poesia

«Città di Monza 2018»

La Giuria della XX Edizione del Premio Internazionale di Poesia «Città di Monza 2018» composta dal Presidente Beppe Colombo con delega (già direttore della Biblioteca Civica di Monza), Maria Organtini (poetessa e Presidente del Cenacolo P.A.M.B.), Mario Biscaldi con delega (Poeta e pittore), arch. Elisabetta Bosisio (Pittrice e scultrice), Antonello Sanvito giornalista, Maria Grazia Crespi con delega (musicologa), Milena Scaccabarozzi (segretaria, senza diritto di voto).
Hanno partecipato n° 167 Poeti per un totale di poesie n° 224.

Testi provenienti da tutt’Italia e da: Londra e Germania da Romerskirhen (RW).
Dopo attenta valutazione sono risultati vincitori:


Sezione Adulti

  • 1^ classificata Luisa Foddai di Guspini (CA) con l’opera: «Come foglie vive…» con la seguente motivazione: «La poetessa, a fronte dell’immane tragedia che ha colpito la città di Genova il 14 agosto 2018, riesce, attraverso emblematiche metafore, a cantarne il dolore, la tragedia, con versi partecipati in sequenza critica, ricca di immagini che riescono a rendere immediata la visione del dramma: … il cielo ferito/ sopra Genova/ che spegne il sole/ a ferragosto». Vince Euro 400,00 offerti dal Comune di Monza Assessorato alla Cultura – Targa – Pubblicazione di un Libro di 48 pagine edito dalla casa editrice Montedit con assegnazione gratuita di 100 copie all’Autore – Pubblicazione dell’opera premiata sull’Antologia del Premio e sul sito Internet del Club degli autori – Attestato di merito.


  • 2^ classificata Angela Dipasquale di Chiaramonte Gulfi (RG) con l’opera: «Imbrunire» con la seguente motivazione: «Le immagini che la poetessa descrive in Imbrunire modificano il consueto paesaggio e la inducono a riflessioni sui contorni del panorama. I suoi versi, un fil-rouge che lega gli uomini alla natura. Mentre gli anziani, in sedie di legno raccontano storie che nutrono la poesia dei versi». Vince Euro 200,00 offerti dal Comune di Monza Assessorato alla Cultura – Targa – Pubblicazione di un Libro di 32 pagine edito dalla casa editrice Montedit con assegnazione gratuita di 100 copie all’Autore – Pubblicazione dell’opera premiata sull’Antologia del Premio e sul sito Internet del Club degli autori – Attestato di merito


  • 3^ classificata Sonia Giovannetti di Roma (RM) con l’opera: «L’ultima promessa» con la seguente motivazione: «La nostalgia vive in questi versi, scritti con sincera partecipazione. Una lettera al passato dove l’autrice cerca di ricucire i suoi sogni nella realtà odierna. Un gomitolo di pensieri che segnano la vita avvolta nella promessa di un ritorno». Vince Euro 100,00 offerti dal Comune di Monza Assessorato alla Cultura – Targa – Pubblicazione di un Libro di 32 pagine edito dalla casa editrice Montedit con assegnazione gratuita di 50 copie all’Autore – Pubblicazione dell’opera premiata sull’Antologia del Premio e sul sito Internet del Club degli autori – Attestato di merito
  • 4^ classificata Anna Barzaghi di Seveso (MB) con l’opera: «Senza rumore».
  • 5^ classificata Gabriella Paci di Arezzo (AR) con l’opera: «Sogno d’estate».
  • 6^ classificata Danila Olivieri di Sestri Levante (GE) con l’opera: «Caproniana».
  • 7° classificato Andrea Polini di Livorno (LI) con l’opera: «Alla vita».
  • 8° classificato Francesco Pasqual di Ostia (RM) con l’opera: «L’angelo».
  • 9^ classificata Stefania Granata di Castelverde (CR) con l’opera: «Dal ventre all’acqua – Mather a (Matera)».
  • 10^ classificata Rita Risoli di Torino (TO) con l’opera: «Silenzio».


Dal 4° al 10° classificato vincono: Attestato di merito – Medaglia del Cenacolo PAMB emessa per il ventennale del Premio – Pubblicazione dell’opera premiata sull’Antologia del Premio e sul sito Internet del Club degli autori




Sezione Giovani

  • 1° classificato Lorenzo Granillo di Biassono (MB) con l’opera: «Stranieri del paese di Amore» con la seguente motivazione: «Vivere il quotidiano è per il giovane poeta, un’impegno difficile. Ma, quando si decide di vivere la propria esistenza, egli deve accettarne i limiti. Scrivere, lo aiuta ad evidenziare le situazioni. È così che il pensiero si scioglie nei versi e diventa poesia». Vince Euro 200,00 offerti dal Comune di Monza Assessorato alla Cultura – Targa – Pubblicazione dell’opera premiata sull’Antologia del Premio e sul sito Internet del Club degli autori – Attestato di merito


  • 2^ classificata Melissa Storchi di Bibbiano (RE) con l’opera: «Oltre la guerra».
    Vince targa – Pubblicazione dell’opera premiata sull’Antologia del Premio e sul sito Internet del Club degli autori – Attestato di merito


  • 3^ classificata Anna Farina di Monticello Brianza (LC) con l’opera: «Monticello».
    Vince targa – Pubblicazione dell’opera premiata sull’Antologia del Premio e sul sito Internet del Club degli autori – Attestato di merito




  • Premio Speciale alla memoria di Augusto Robiati a Nunzio Galvagno di Monza (MB) con l’opera: «Testuale», con la seguente motivazione: «Il poeta, nei suoi versi, vuol testimoniare una Fede superiore ad ogni credo e lo fa con parole colme di saggezza che centrano la sua spiritualità. Quasi un incontro con la vita di Augusto Robiati a cui è dedicato questo Premio Speciale. Egli da sempre ha scritto libri di ricerca sulle tematiche della Fede».
    Vince: Attestato di merito – Targa Augusto Robiati – Pubblicazione dell’opera premiata sull’Antologia del Premio e sul sito Internet del Club degli autori




La Giuria ha trovato, nei testi pervenuti, una notevole aderenza alla realtà del quotidiano per le tematiche e l’impegno di approfondirne i valori in essi contenuti.




A fronte dei sopraggiunti problemi di salute del Presidente Beppe Colombo, si è deciso di nominarlo Presidente ad Honorem mentre il giornalista Antonello Sanvito ha accettato la Presidenza del Premio Città di Monza per i prossimi anni.




la Cerimonia di Premiazione del Premio Città di Monza si è svolta
Sabato 19 gennaio 2019 alle ore 16,30
presso lo spazio URBAN CENTER Binario 7 – Sala Espositiva
via Filippo Turati, 6 Monza (stazione di Monza)

Opere vincitrici



Luisa Foddai


Opera 1^ classificata Sezione Adulti


Come foglie vive…


Come angeli caduti
senza colpa,
da cieli agonizzanti.
Come frutti traditi
al festoso preludio
di primavera,
da rami avvelenati. 
Come fragili funamboli
senza rete,
scelti a caso dal destino
dalla mano scellerata
di chi gioca
con folle supponenza,
al baratto con la vita.
Come foglie vive
in cieli morti
senza autunno,
a tessere tappeti
di innocenze per
altari sacrificali
di asfalti neri e
ponti eterni
di dolore.
Come angeli caduti,
come frutti traditi,
come fragili funamboli,
come foglie vive…
e come il cielo ferito
sopra Genova
che spegne il Sole
a Ferragosto.


14 Agosto 2018




Angela Dipasquale


Opera 2^ classificata Sezione Adulti


Imbrunire


S’annida il silenzio.
Stasera per compagna
uno spicchio di luna.
Come un erpice
scava il cremisi.
È un amo gettato nel buio
tra le stelle come lampare.
Abbocco ammaliata.
Tutt’intorno si macchia
del suo chiarore diaccio.
Un nuovo cielo schizzato
di bianco di zinco
si affaccia su distese malachite.
Lo sguardo s’attorciglia.
Poi, si dipana lungo muri a secco:
macramè tra ulivi e carrubi.
La pupilla si punge
sulle punte dei campanili
e le campane, pigre,
sorprese dal batocchio
spaventano colombi che
fornicano con le grondaie.
Col mento poggiato sui tetti assonnati
godo
in vedute di orge di tegole antiche e
l’imbarazzante nudità di moderne verande.
Ai bordi delle piazze
come innesti, in sedie di legno,
contorti come olivastri,
i nostri anziani.
Zolle di blu e
sgretolate stelle, rivangate.
Germina la notte
come sparsa polvere d’ardesia.
In canestri di sbadigli
raccolgo la sera.




Sonia Giovannetti


Opera 3^ classificata Sezione Adulti


L’ultima promessa


Ora è solo un fremito.
M’appare la mia vita,
che fa rumore, anche se tace.
Ho trasmigrato anch’io
con la sacca vuota, carica del vento
di un campo già spremuto.
Eppure resta il suono
dei panni stesi al sole,
musica di un rimpianto
che non si estingue.
Furtivo anche a me stesso
attesi il giorno del disgelo per partire.
Tacendo il dolore,
con le prime luci dell’alba,
m’arrampicai sul filo spesso
del futuro. Ero certo di tornare.


Mio padre è ancora là,
col bastone in mano
a tracciare linee sulla polvere rimasta.
Al calar della sera appende al gancio
l’ultima mia promessa:
saremo ancora insieme
a toccare l’approdo.
Nell’attesa, sfilaccio il gomitolo
del tempo con la chiave della memoria
mentre sibila la notte, anche stanotte,
con le parole perdute tra le zolle
in cerca dell’abbraccio del sole.




Anna Barzaghi


Opera 4^ classificata Sezione Adulti


Senza rumore


Sorge piano il sole sulle ringhiere arrossate dal tempo
in un mosaico di nuvole
che imbiancano l’azzurro del cielo.


Scivolo nelle tasche di un’alba già fuggita
mentre il vento tiepido carezza i miei pensieri
librando lieve come una farfalla
posata sull’ombra di una parola taciuta.


Mi accosto al mio presente
senza far rumore
dissetandomi di un sorso di vita
ubriaco della luce del giorno.


La notte trascorsa
a sfogliare i fantasmi del dubbio
è ora un ricordo lontano
come l’eco timida di un sogno rubato all’eterno.


Mi accolgo nel mio esistere
respirando un sorriso di vento
fino a scendere nell’anima
per ritrovare il mio silenzio.


Mentre il sapore del destino si scioglie
tra la parentesi incantata
di un nuovo attimo di speranza
scritto sull’ombra del cuore.




Gabriella Paci


Opera 5^ classificata Sezione Adulti


Anemoni blu


Ostinatamente tento ancora la scalata
al tuo cuore. Ho graffi e lividi di
cadute ripetute nei crepacci aperti.
Mi aggancio ai pioli della pazienza
e porto con me il dono di gesti
d’amore e di pace che tu mi hai negato.
Ho raccolto anemoni blu a valle:
so che resistono al silenzio e al gelo
delle parole con il loro colore che
si oppone testardo al grigiore
di mattini senza sole. Ne porto
un mazzo sempre con me.


Sono il segno dell’attesa che
fiorisce oltre il rifiuto del cielo,
sono sorrisi di petalo che aspettano
che il tuo cuore ne ascolti la voce.




Danila Olivieri


Opera 6^ classificata Sezione Adulti


Caproniana


14 agosto 2018


Genova di Sampierdarena
con lo sguardo volto a ponente
piangi guardando la pena.
Il ponte. La cancrena.


Genova di Campi
ferita. In due tagliata. Mutilata.
Oggi piangi i tuoi morti inginocchiata.
Ma domani rialzati e guarda avanti.


Genova intera lacerata.
Il Levante e il Ponente
così soli. Lontani senza ponte.
Eppure mai stati così vicini.
Così uniti. Senza rima.




Andrea Polini


Opera 7^ classificata Sezione Adulti


Alla vita


Quando il crepuscolo
accende l’ansia dei poeti
e fa più dolci le piaghe del tempo
l’ombra mi parla e mi ascolta
indovinando sillabe di ricordi.
È bella la pazienza del vivere,
rugiada sull’arsura del rancore,
quasi si fa carne
la carezza del perdono.
Frammenti di volti sussurrano
che fu follia il massacro dei sogni,
che era luce il respiro di ogni istante.
Non capivo, ma vivere è così.
Ora so che non resta che l’amore.
La vita che sorride sulle tue labbra
è senza tempo e mi chiama per nome.




Francesco Pasqual


Opera 8^ classificata Sezione Adulti


L’angelo


È sempre qui che bisogna ritornare…
È sempre così lunga l’onda dei ricordi…
Fuggendo la parola del canto,
nelle notti senza volto
del tuo velo un muto lamento mi trova;
lungo sentieri azzurri sussurrando
del tuo segreto pensiero,
gl’echi di sorrisi mai spenti…
Quale voce, quale cuore è nelle stanze lontane?
Rendo il mio cuore per la tua gioia…
tu, che un giorno udisti la mia corsa nel buio,
adesso sei un’ombra nella verità del tempo
e il tuo occhio che mi guarda
nel mio sguardo si riflette.
È dura la mia vita che non vive nel tuo vivere…
voglio scrivere,
voglio scrivere le vette
del silenzio d’ogni gesto.
Dio, fuoco e cenere del mio tempo,
lascia splendente quella stella
nel raggio della tua luce,
mentre il mondo annega in uno specchio d’acqua
e la memoria in lente volute
perde le sue ore
contro l’infinito del cielo…




Stefania Granata


Opera 9^ classificata Sezione Adulti


Dal ventre all’acqua – Mather a (Matera)

Parlami, incantami, incontrami.
Non ti guardo, ti vedo.
Sprofondata nell’ozio oleoso
Tu rea confessa di viottoli, cenobi e lauree bizantine.
Confondi di leggende, una eco silente tra la rupe ed il torrente.
Il tufo borbotta umide parole,
la candela tentenna l’alito di vento.
Nel grembo pane nero, vecchia luna curva, briciole e starnuti, [ sera d’agosto.
Troppo rumore questo irriverente silenzio.
Ogni Sasso è nicchia, giaciglio, un neonato, paglia e lacrime.
La roccia prega,
l’acqua racconta, decanta e sprofonda.
Nessuna impronta.
Hai ventre di pietra, occhi di luce incantarono Greci e capelli di grano, [ mani di fatica.
Calcarea pelle lucana, ombelico di acqua.
Abbandono queste vesti tra imbuti di pietra,
annegami in questa Atlantide di roccia, linfa e miele.
Dante narrerà il tuo nome.




Rita Risoli


Opera 10^ classificata Sezione Adulti


Silenzi

Ascoltare, lontano dai rumori del mondo,
le onde del mare che dolcemente sulla riva si infrangono,
e sussurrano e ti cullano.


Questo è silenzio, dolce.

Nelle tiepide, profumate sere d’estate,
lontano dalle luci artificiali,
alzare lo sguardo all’infinito del cielo stellato,
alla rassicurante luce della nostra luna,
amica immortale.
Questo è silenzio, dolce.


Sulle montagne, in alto,
là dove il vento urla la sua voce,
insinuandosi tra rocce e fronde,
e il torrente, impetuoso,
saltando e spumeggiando canta con fragore,
regna pure il silenzio:
del mistero dell’universo e dell’uomo.


Ma un altro è il silenzio
Lacerante, amaro,
di due esseri vicini ma intimamente assenti.
Rare parole scivolano via, quasi senza senso:
due mondi che, ora, non si incontrano più.


Nella mia vita, in cui spesso
La tenebra ha offuscato la luce,
ho però conosciuto un tempo privilegiato,
dolce, rassicurante, pieno di pace:
nella penombra di una piccola chiesa vuota,
in cui sei solo, con il tuo cuore che grida,
e, nel mistero, senti
che là “qualcuno” davvero ti ascolta.




Nunzio Galvagno


Opera vincitrice del Premio Augusto Robiati


Testuale


…però io credo che esista,
uno spirito Divino e Onnipotente,
sopra tutto,
e sopra noi resi umani medesimi,
perché ogni cosa che esiste,
e che esisterà,
nella sacralità dell’evoluzione,
non può essere stato,
un fortuito caso.


L’amore, ne è la testimonianza,
verso la bontà dell’uomo nobile,
cosciente di questa vita,
che non sarà l’unica,
affinché,
al cessar di guerre e violenze,
appaia sulla Terra: «L’uomo nuovo,
La nuova mente, la nuova vita,
la nuova specie umana».




Lorenzo Granillo


Opera 1^ classificata Sezione Giovani


*

Stranieri nel paese di amore.
Siamo carni screziate di sogni,
attimi di esistenze edulcorate
da albe incavate nelle finestre
e fiori rigettati da ventri gonfi


di vita. Siamo piattume poetico,
sudiciume di essenze deflorate
dall’Arte, tramonti rigogliosi
cuciti con dita di morte schiarita,


tradita. E, mentre incede la notte
e l’Io si dirama tra lirismi astemi
di teoremi, incensiamo il dolore:
noi due siamo stranieri nel paese




Melissa Storchi


Opera 2^ classificata Sezione Giovani


Oltre la guerra


Hanno sognato,
per notti intere,
le barbarie della guerra,
tormentati, ogni giorno,
dalla paura di morire.
Eppure, come farfalle,
hanno saputo volare
con infinito coraggio,
librandosi senza ali.
Senza gambe
hanno rincorso
la libertà;
senza mani
hanno scritto
lettere d’amore…
È l’immensità
del loro cuore
che gli ha reso
onore.




Anna Farina


Opera 3^ classificata Sezione Giovani


Monticello


Abbiamo la pelle chiara
che si brucia, scura
che si screpola
come quella dei marinai,
il volto morso dall’acne,
scavato di fame,
viola di sonno.
Abbiamo le labbra spaccate
e gonfie,
una narice più grande dell’altra,
gli occhi troppo vicini,
gli occhi troppo profondi,
abituati a cercare solo dèi.
Abbiamo carie lividi pori dilatati
macchie cicatrici sopracciglia folte,
i capelli sporchi
tagliati dalla zia d’estate
sul tavolo della cucina.


Siamo un animale solo
che aspetta, ferito
che ricorda
come non è stato nessuno,
lo stomaco che digerisce
le storie di tutti,
comuni
anonime.




L'Albo d'Oro:
Premio Internazionale di Poesia Città di Monza 2021 XXIII Edizione
Premio Internazionale di Poesia Città di Monza 2020 XXII Edizione
Premio Internazionale di Poesia Città di Monza 2019 XXI Edizione
Premio Internazionale di Poesia Città di Monza 2018 XX Edizione
Premio Internazionale di Poesia Città di Monza 2017 XIX Edizione
Premio Internazionale di Poesia Città di Monza 2016 XVIII Edizione
Premio Internazionale di Poesia Città di Monza 2015 XVII Edizione
Premio Internazionale di Poesia Città di Monza 2014 XVI Edizione
Premio Internazionale di Poesia Città di Monza 2013 XV Edizione
Premio Internazionale di Poesia Città di Monza 2012 XIV Edizione
Premio Internazionale di Poesia Città di Monza 2011 XIII Edizione
Premio Internazionale di Poesia Città di Monza 2010 XII Edizione
Premio Internazionale di Poesia Città di Monza 2009 XI Edizione
Premio Internazionale di Poesia Città di Monza 2008 X Edizione
Premio Internazionale di Poesia Città di Monza 2007 IX Edizione
Premio Internazionale di Poesia Città di Monza 2006 VIII Edizione
Premio Internazionale di Poesia Città di Monza 2005 VII Edizione
Premio Internazionale di Poesia Città di Monza 2004 VI Edizione
Premio Internazionale di Poesia Città di Monza 2003 V Edizione
Premio Internazionale di Poesia Città di Monza 2002 IV Edizione
Premio Internazionale di Poesia Città di Monza 2001 III edizione
Premio Internazionale di Poesia Città di Monza 2000 II Edizione
Premio Internazionale di Poesia Città di Monza 1999 I Edizione
 
 
I concorsi del Club . I bandi . I risultati . Per inserire un bando . Home . Archivio . Twitter . Privacy
© Copyright 1992-2020 Associazione Culturale Il Club degli autori - Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153